ArTVision + fa incontrare gli artisti e il territorio

Una delle novità di Rovigoracconta 2019 è lo spazio dedicato al progetto ArTVision+. Che cos’è? È il nuovo progetto, promosso dalla Regione del Veneto in collaborazione con l’Università Cà Foscari di Venezia, nell’ambito del programma europeo Interreg Italia-Croazia 2014-2020, per dare valore alle destinazioni meno note al grande pubblico attraverso la cultura e lo spettacolo, ma anche per favorire l’organizzazione di eventi di carattere internazionale mettendo in contatto artisti e operatori turistici. Un nuovo concetto di promozione turistica che ha lo scopo di valorizzare tutte quelle aree dal potenziale inespresso e che non fanno parte dei più tradizionali itinerari di viaggio, ma che possono godere di un rinnovato successo grazie alla contaminazione tra il turismo e la cultura.

L’intera giornata di domenica 5 maggio sarà dedicata al progetto ArTVision+. Alle 16 presso la Pescheria Nuova ci sarà l’incontro Gli artisti e il territorio, rivolto non solo agli artisti ma anche a chiunque ami il proprio paese e voglia valorizzarlo in modo nuovo. Verrà illustrata la nuova piattaforma che mette in contatto gli artisti e gli organizzatori di manifestazioni culturali e turistiche. A seguire, alle ore 17.00 ci sarà lo spettacolo teatrale I sei cigni, con Flavia Bussolotto, prodotto da Tam Teatromusica. I sei cigni è una fiaba popolare raccolta dai fratelli Grimm. Un’unica performer prende possesso di tutti i personaggi della storia e porta gli spettatori in un paesaggio onirico e di fiaba. La sua voce dialoga con i suoni che lei stessa produce in tempo reale, modificati, mixati, trasformati live in luoghi, atmosfere e stati d’animo. Uno spettacolo in cui i nostri occhi diventano l’udito, la nostra emotività i passi per entrare nel mondo di fiaba e di mistero dei fratelli Grimm.