Gli ospiti di Rovigoracconta

Stefano Bartezzaghi

OSPITI

È nato a Milano nel 1962. È docente di Semiotica e di Teorie della Creatività e direttore del master di giornalismo alla Iulm di Milano; collabora con “la Repubblica” con rubriche di giochi e linguistica e dirige “Il senso del ridicolo”, festival di Livorno sull’umorismo. Ha pubblicato diverse raccolte di giochi linguistici, enigmistici e letterari, e ha scritto la prima storia del cruciverba, L’orizzonte verticale (Einaudi, 2007). Ha curato e commentato la nuova edizione degli Esercizi di stile di Raymond Queneau nella classica traduzione di Umberto Eco (2001). Fra i suoi libri più recenti ricordiamo Dando buca a Godot. Giochi insonni di personaggi in cerca di autore (Einaudi, 2012), Anche meno. Viaggio nell’italiano low cost (Mondadori, 2013), La ludoteca di Babele. Dal dado ai social network: a che gioco stiamo giocando? (UTET, 2016) e Parole in gioco. Per una semiotica del gioco linguistico (Bompiani, 2017)