Gli ospiti di Rovigoracconta

Paolo Rumiz

OSPITI

Paolo Rumiz, triestino, è scrittore e viaggiatore. Esperto del tema delle Heimat e delle identità in Italia e in Europa, dal 1986 segue gli eventi dell’area balcanico-danubiana. Nel 2001 invece segue, prima da Islamabad e poi da Kabul, l’attacco statunitense all’Afghanistan. Vince il premio Hemingway nel 1993 per i suoi servizi dalla Bosnia e il premio Max David nel 1994 come migliore inviato italiano dell’anno. Ha pubblicato, per citarne alcuni: Danubio. Storie di una nuova Europa (1990), Maschere per un massacro (1996), La secessione leggera (2001), È Oriente (2003), La leggenda dei monti naviganti (2007), Annibale. Un viaggio (2008), Il bene ostinato (2011), Trans Europa Express (2012), Morimondo (2013), Maledetta Cina (2012), Appia (2016), Dal libro dell’esodo (con Cécile Kyenge) e Il filo infinito (2019). Quasi tutti i titoli di Paolo Rumiz sono pubblicati in Italia da Feltrinelli.