Paura del buio?

ROVIGORACCONTA 2019

Un successo tradotto in tutto il mondo, La distanza tra me e il ciliegio (Rizzoli) è il romanzo d’esordio di Paola Peretti. La protagonista è Mafalda, che ha nove anni, conosce a memoria Il barone rampante di Calvino e ama arrampicarsi, insieme a un gatto che la segue dappertutto, sul ciliegio all’ingresso della scuola per sfuggire ai professori. Su quel ciliegio sogna perfino di andarci a vivere, ma tra pochi mesi non lo potrà più vedere perché i suoi occhi si stanno spegnendo e un po’ alla volta, giorno dopo giorno, diventerà cieca. Curiosa com’è, Mafalda è spaventata all’idea di rimanere al buio e annota su un diario tutte le cose che teme di non poter più fare e cercherà di imparare, attraverso le piccole cose, un nuovo modo di vedere.

 

La storia di Mafalda è anche quella dell’autrice, che quando ha scoperto di avere una grave malattia agli occhi, ha trovato il coraggio di scrivere il suo primo romanzo. Un libro che insegna a vedere ciò che ancora non esiste e a lottare per i propri sogni.