L’animale femmina

ROVIGORACCONTA 2018

Con L’animale femmina (Einaudi) Emanuela Canepa ha vinto il premio Calvino nel 2017. È un intenso romanzo che parla di una violenza invisibile e subdola come quella psicologica, che non riusciamo a vedere né toccare. Racconta la storia di Rosita, studentessa fuori sede e fuori corso, e del suo incontro con Ludovico Lepore, un anziano avvocato che la prende a cuore e la assume come segretaria part-time per darle la possibilità di finire l’università. In realtà, questo oscuro pigmalione, ha in serbo per lei altri piani: vuole che Rosita sia lo strumento con cui affrontare un antico dolore mai superato. Per questo la manipola con discorsi misogini ed esercita un potere sottile su di lei, che lo subisce. Ma proprio dentro questa relazione morbosa Rosita prenderà coscienza di sé, ribaltando i giochi di potere, e il loro rapporto si trasformerà in un’educazione sentimentale e in un’inattesa forma di riscatto.